Riflessologia

La riflessologia è la disciplina che prevede la stimolazione mirata di alcuni punti del corpo chiamati “punti riflessi”, tramite un particolare massaggio.

Per “punto riflesso” si intende un’area della superficie corporea alla quale corrisponde un determinato organo o viscere collocato anatomicamente in un’altra area del corpo.

Il trattamento di riflessologia parte dall’osservazione della persona, del suo corpo e delle sue reazioni a stimoli di digitopressione.

L’obiettivo è arrivare alla comprensione dell’origine della problematica (tensione/disagio/dolore), sia a livello fisico che emozionale. È una metodologia adatta a persone giovani e agli anziani e perfino ai bambini.

Riflessologia

La riflessologia è la disciplina che prevede la stimolazione mirata di alcuni punti del corpo chiamati “punti riflessi”, tramite un particolare massaggio.

Per “punto riflesso” si intende un’area della superficie corporea alla quale corrisponde un determinato organo o viscere collocato anatomicamente in un’altra area del corpo.

Il trattamento di riflessologia parte dall’osservazione della persona, del suo corpo e delle sue reazioni a stimoli di digitopressione.

L’obiettivo è arrivare alla comprensione dell’origine della problematica (tensione/disagio/dolore), sia a livello fisico che emozionale. È una metodologia adatta a persone giovani e agli anziani e perfino ai bambini.

Riflessologia Corporea

Nella riflessologia corporea la pelle diventa lo strumento principale per la conoscenza dello stato di benessere o di malessere dell’individuo. Il Riflessologo agisce su tutta la superficie corporea per provocare reazioni che aiutino l’organismo a mettere in atto i propri meccanismi di auto-riequilibrio. Sempre attraverso la pelle vengono inviati alla psiche segnali per stimolare sensazioni positive o indurre risposte di riequilibrio.

La stimolazione cutanea da accesso alle emozioni che il nostro corpo immagazzina e reprime generando poi malesseri o
dolori. Il massaggio libera le emozioni e permette di raggiungere la serenità a livello psicofisico. Quando nasciamo la nostra pelle è perfetta e con il passare del tempo si segna con nei, angiomi, macchie, rughe, ecc… Sulla pelle viene scritto così il nostro vissuto, possiamo quindi dire che “il corpo è il diario della nostra vita”.

Riflessologia Plantare

La riflessologia plantare è una tecnica mediante la quale si ristabilisce l’equilibrio energetico ed emozionale del corpo, servendosi di un particolare tipo di massaggio che, attraverso la stimolazione e la digitopressione di punti specifici (punti riflessi) sui piedi, relazionati energicamente con organi e apparati, consente di esercitare un’azione preventiva e d’intervento su eventuali squilibri dell’organismo.

I piedi rappresentano una “mappa” del corpo intero, ogni parte e funzione del corpo ha il proprio punto riflesso nel piede. Questo consente di usare il piede per ottenere un quadro accurato del benessere della persona. La stimolazione del piede permette di lavorare sullo stato fisico e psichico della persona per porre rimedio agli effetti negativi dello stress, liberare le emozioni bloccate o ridare semplicemente benessere e rilassamento.

psicosomatica

Psicosomatica

“Il corpo manifesta ciò che l’anima tace”

La psicosomatica è una disciplina che si trova a metà tra la medicina e la psicologia e si occupa di analizzare
tutti quei disturbi somatici che hanno una possibile origine di natura emozionale.

Con l’utilizzo combinato di tecniche Riflessologiche e teorie di Psicosomatica è possibile comprendere l’origine dei malesseri che non hanno un’origine meccanica, ma provengono dal nostro vissuto emozionale.

Gravidanza e bambini

Il trattamento di riflessologia applicato al bambino viene sempre eseguito in presenza del genitore e ha l’obiettivo di comprendere l’origine di manifestazioni di malessere per i quali non si ha spiegazione o non si conosce l’origine.

Donne in gravidanza: il percorso prevede trattamenti di mezz’ora per allentare le tensioni emotive attraverso la digitopressione del piede ed il massaggio cutaneo, puntando alla gestione della somatizzazione delle emozioni che poi possono essere trasmesse al nascituro; dalla 37esima settimana si inizia un lavoro di specifico di preparazione al parto.

– Neonati: al neonato effettuo solo il trattamento plantare, insegnando ai genitori come trattare le piccole problematiche come rigurgiti frequenti, crosta lattea, difficoltà a dormire, scambio del giorno con la notte, coliche, stipsi, exemi, irritazioni …

– Bambini da 1 a 3 anni: il trattamento avviene in contemporanea con la mamma con la quale il piccolo vive ancora una fase emotiva simbiotica. L’obiettivo è trattare piccole psicosi del bambino, raffreddori frequenti, iperattiva, verruche, posture, gestione delle emotività eccessive.

– Bambini dai 3 ai 10 anni: in questo caso aiuto nella gestione delle emozioni trattenute, nella individuazione di problemi posturali, attraverso il trattamento alla colonna e di tutti quei disagi emotivi che si trasformano poi in problemi fisici o viscerali.

– Bambini e adolescenti dai 10 fino a maggiore età: vengono trattate tutte le problematiche di natura fisica, posturali e viscerali, le emozioni trattenute e l’ansia da prestazione, problemi dentali connessi alla colonna vertebrale, emotività e difficoltà nei rapporti interpersonali, problematiche legate all’autostima, nelle ragazze tutto ciò che riguarda le problematiche dell’apparato genitale (con il supporto di un ginecologo).

Gravidanza e bambini

neonati

Il trattamento di riflessologia applicato al bambino viene sempre eseguito in presenza del genitore e ha l’obiettivo di comprendere l’origine di manifestazioni di malessere per i quali non si ha spiegazione o non si conosce l’origine.

– Donne in gravidanza: il percorso prevede trattamenti di mezz’ora per allentare le tensioni emotive attraverso la digitopressione del piede ed il massaggio cutaneo, puntando alla gestione della somatizzazione delle emozioni che poi possono essere trasmesse al nascituro; dalla 37esima settimana si inizia un lavoro di specifico di preparazione al parto.

bambini

– Neonati: al neonato effettuo solo il trattamento plantare, insegnando ai genitori come trattare le piccole problematiche come rigurgiti frequenti, crosta lattea, difficoltà a dormire, scambio del giorno con la notte, coliche, stipsi, exemi, irritazioni …

– Bambini da 1 a 3 anni: il trattamento avviene in contemporanea con la mamma con la quale il piccolo vive ancora una fase emotiva simbiotica. L’obiettivo è trattare piccole psicosi del bambino, raffreddori frequenti, iperattiva, verruche, posture, gestione delle emotività eccessive.

– Bambini dai 3 ai 10 anni: in questo caso aiuto nella gestione delle emozioni trattenute, nella individuazione di problemi posturali, attraverso il trattamento alla colonna e di tutti quei disagi emotivi che si trasformano poi in problemi fisici o viscerali.

– Bambini e adolescenti dai 10 fino a maggiore età: vengono trattate tutte le problematiche di natura fisica, posturali e viscerali, le emozioni trattenute e l’ansia da prestazione, problemi dentali connessi alla colonna vertebrale, emotività e difficoltà nei rapporti interpersonali, problematiche legate all’autostima, nelle ragazze tutto ciò che riguarda le problematiche dell’apparato genitale (con il supporto di un ginecologo).

Adulti di tutte le età

Con gli adulti di tutte le età si lavora alle problematiche di tipo psicosomatico, partendo da una situazione che può evidenziare malesseri definiti e riconosciuti consapevolmente dalla persona o che invece vengono individuati tramite un percorso di acquisizione di consapevolezza. Aspetto centrale del mio lavoro è l’individuazione e successivamente comprensione delle emozioni che tratteniamo o teniamo represse, costringendo il nostro organismo a somatizzarle causando traumi. Per far questo parto dall’osservazione del piede, che può essere considerato il quadro elettrico della nostra “casa” e che ci permette di verificare cosa non sta funzionando come dovrebbe. Cosa posso trattare?

Dalle problematiche considerate prettamente fisiche come quelle posturali, quindi:
– tensioni alla schiena
– difficoltà alle articolazioni

Alle problematiche di natura psicologica, sempre affrontate in affiancamento con figure mediche, come:
– attacchi di panico
– ansia
– panico
– depressioni di varie tipologie

fino alle problematiche viscerali che hanno anche afferenza all’esterno come:
– tensioni allo stomaco
– peristalsi intestinale
– tensioni al diaframma
– tutto ciò che si manifesta con exemi, psoriasi o dermatiti

adulti

Adulti di tutte le età

Con gli adulti di tutte le età si lavora alle problematiche di tipo psicosomatico, partendo da una situazione che può evidenziare malesseri definiti e riconosciuti consapevolmente dalla persona o che invece vengono individuati tramite un percorso di acquisizione di consapevolezza. Aspetto centrale del mio lavoro è l’individuazione e successivamente comprensione delle emozioni che tratteniamo o teniamo represse, costringendo il nostro organismo a somatizzarle causando traumi. Per far questo parto dall’osservazione del piede, che può essere considerato il quadro elettrico della nostra “casa” e che ci permette di verificare cosa non sta funzionando come dovrebbe. Cosa posso trattare?

Dalle problematiche considerate prettamente fisiche come quelle posturali, quindi:
– tensioni alla schiena
– difficoltà alle articolazioni

Alle problematiche di natura psicologica, sempre affrontate in affiancamento con figure mediche, come:
– attacchi di panico
– ansia
– panico
– depressioni di varie tipologie

fino alle problematiche viscerali che hanno anche afferenza all’esterno come:
– tensioni allo stomaco
– peristalsi intestinale
– tensioni al diaframma
– tutto ciò che si manifesta con exemi, psoriasi o dermatiti

Ciao, sono Desiree Lunardon
Attraverso la riflessologia Plantare e Corporea studio e comprendo le motivazioni alla base di un malessere o di una problematica di tipo fisico

"I tuoi pensieri
determinano
la tua salute"

Ciao, sono Desiree Lunardon
Attraverso la riflessologia Plantare e Corporea studio e comprendo le motivazioni alla base di un malessere o di una problematica di tipo fisico

"I tuoi pensieri
determinano
la tua salute"

Logo Desiree Lunardon

Il Percorso

Avvicinarsi alla riflessologia richiede partecipazione attiva della persona trattata, che deve consapevolmente
puntare a migliorare il proprio stato psicofisico.

Il Trattamento può svilupparsi su due o tre sedute o può reiterarsi con costanza per un periodo prolungato, alternando fasi di manipolazione a fasi di evoluzione autonoma del livello di benessere della persona.

Desiree Lunardon 1
foot massage

1 – Osservazione del piede, primo trattamento delle zone dermoriflesse del corpo, dialogo conoscitivo e prima analisi della situazione psicofisica di partenza della persona

hand

2 – Digitopressione esercitata sui punti osservati nel primo incontro con l’obiettivo di verificare la reazione dell’organismo alla stimolazione

heart

3 – Evoluzione della modalità di trattamento sulla base del miglioramento che la persona trattata riporta a livello emotivo e che testo effettuando la digitopressione mirata; pianificazione di una serie di trattamenti al fine di affrontare una problematica specifica

4 – Acquisizione, da parte della persona, di una maggiore consapevolezza del proprio benessere; cambiamento delle abitudini controproducenti e acquisizione di una nuova modalità di gestione della propria salute e di tutti i campanelli che segnalano eventuali problematiche.

Bassano Del Grappa

Lun – Mar – Ven e Sab / 9 – 19

Milano

Merc e giov 9 – 19

Direttamente a casa tua

In base alla disponibilità

Video Call

In base alla disponibilità

Chi ha provato la riflessologia

SCOPRI DI PIÙ   »

Regala un trattamento a chi vuoi bene

fessura
respiro
youwalk
salon de beautè