Ridurre il consumo di zucchero giornaliero: un alimento di cui siamo saturi.

Ridurre il consumo di zucchero

Ridurre il consumo di zucchero quotidiano è fondamentale per il contesto alimentare in cui siamo inseriti oggi.

Scopriamo insieme a Desiree e Veronica le motivazioni per cui dovremmo ridurre il consumo di zucchero giornaliero, ma prima di capire quali sono gli effetti che questo alimento ha sulla nostra salute, conosciamolo meglio.

Ridurre il consumo di zucchero video

Lo zucchero infatti è una molecola che, in quanto tale, agisce sul nostro corpo. A prescindere dalla sua lavorazione (bianco, di canna, grezzo, mascobado…), questo alimento innalza l’apporto insulinico nel sangue e crea un picco della glicemia. Non vi sono enormi distinzioni fra gli effetti che una tipologia di zucchero ha rispetto ad un’altra, perché in questi casi la molecola rimane la stessa, e a cambiare è esclusivamente il modo in cui viene trattata.

In questa parte è fondamentale distinguere lo zucchero della frutta, perché quest’ultimo lavora diversamente a livello chimico e biochimico. Esso viene assunto insieme alle altre sostanze che compongono questi alimenti (ad esempio fibre, sali minerali, acqua e vitamine), sostanze che moderno gli effetti della molecola dello zucchero, rendendola meno dannosa.

Un contesto “zuccherino”.

Lo zucchero al giorno d’oggi ha decisamente una brutta reputazione. Una condizione che è motivata dal contesto alimentare nel quale siamo inseriti, dove l’aumento del ritmo della vita ci ha portato ha scegliere prodotti confezionati che apportano costantemente questo tipo di molecola al nostro corpo.

Infatti rispetto al passato, assumiamo involontariamente una quantità di zucchero molto alta e di conseguenza è fondamentale ridurre il consumo di zucchero giornaliero.

Veronica ci tiene a sottolineare che lo zucchero non è da denigrare completamente. Tanto che, chi ha un fisico sportivo o un’alimentazione sana (scelte di vita benefiche per il proprio intestino; pane pasta madre verdura crude, cibo fermentato…), può concedersi sicuramente una fetta di torta nel fine settimana o una colazione più zuccherina.

Cosa succede a livello biochimico?

Lo zucchero a livello chimico va ad “alimentare“ quella che è la flora batterica negativa presente nel nostro intestino, senza tuttavia nutrire quella positiva.

Entrambe le flore sono essenziali per il funzionamento del nostro organismo, ma è evidente come con l’assunzione di zucchero si vada a creare uno squilibrio che provoca degli effetti su tutto il corpo: diminuzione delle difese immunitarie e di conseguenza predisposizione a problematiche sulla pelle a a malattie auto immuni.

Ciò non avviene per alimenti come il miele e il malto, che se assunti in piccole dosi, possono essere addirittura dei farmaci naturali.

In conclusione, Veronica consiglia

“Non bisogna demonizzare a prescindere nessun tipo di alimento. Il contesto alimentare è fondamentale, perché il problema non è nei singoli alimenti ma nel mondo in cui vengono assunti. Un’alimentazione per essere definita sana va valutata nella sua totalità. “

Quanto zucchero pensi di assumere ogni giorno?

VERONICA CASILLI

Biologa della salute e Nutrizionista

Contatti:

Telefono: 3385909391

E-mail: [email protected]

Instagram: @purebalancevv

Web: www.purebalance.it


A presto con i nuovi video di “Eccellenza per il Ben-Essere”.

Articolo precedente
Il cibo è prevenzione e cura: la chimica degli alimenti.
Articolo successivo
Tre consigli per valutare la nostra alimentazione.
, , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

leggi anche…

Menu

Questo sito utilizza i COOKIE.

Confermando l'accettazione dai il consenso all'utilizzo dei cookie in conformità con le nuove disposizioni del Regolamento UE 2016/679 (GDPR), il D.Lgs. n. 196/2003, il D.Lgs 101/2018, nonché qualsiasi altra normativa sulla protezione dei dati personali applicabile in Italia, ivi compresi i provvedimenti del Garante).

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra PRIVACY POLICY

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito Web è obbligatoriamente necessario l'utilizzo dei seguenti cookie tecnici
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi