Conoscere il proprio corpo attraverso la disciplina del Pilates

Il Pilates è un insieme di esercizi che permette di conoscere il proprio corpo: lavora su forza, mobilità ed equilibrio

Negli scorsi video-articoli, Desiree e la Personal Trainer Valentina Guglielmini ci hanno introdotto al mondo del Pilates spiegando a chi è adatto, le sue evoluzioni e i principi alla base di questo sport. In questo articolo ci soffermeremo sui benefici di questa disciplina, che permette di conoscere il proprio corpo nella sua totalità.

Forza, mobilità ed equilibrio

La tendenza generale è quella di pensare che il Pilates sia solo stretching, che riguardi esclusivamente l’allungamento. In realtà questa disciplina permette di conoscere il proprio corpo totalmente: mentre ci muoviamo con le tecniche del Pilates. riusciamo a percepire sia un muscolo singolarmente, sia il nostro fisico nella sua complessità.

Il metodo Pilates è una disciplina molto interessante per l’esercizio fisico. Esso ci permette contemporaneamente di distendere e potenziare i muscoli, di migliorare l’elasticità, l’equilibrio, la respirazione, la postura e l’allineamento. Il Pilates ha lo scopo di rinforzare il centro dell’organismo attraverso l’utilizzo dei muscoli addominali e della muscolatura profonda.

Inoltre, questo sport abitua a riconoscere i propri punti di forza e ad individuare le debolezze, fornendo anche gli strumenti per correggerle.

Altri due fattori che fanno di questa disciplina un toccasana per il nostro fisico sono il fatto che:

  • favorisce la concentrazione
  • migliora progressivamente il livello generale di consapevolezza, coordinazione e allineamento.

Insomma, con questo metodo si impara a conoscere il proprio corpo: tutto l’organismo acquista vigore ed equilibrio e quindi un generale senso di benessere.

Una disciplina per integrare

Il Pilates è un metodo concepito per essere combinato con altre discipline perché rinforza, bilancia e riallinea il corpo migliorando anche la consapevolezza del proprio fisico. Esso aiuta a ridurre rischi di lesioni o eventi traumatici. Il Personal Trainer consiglia di praticare questo sport per integrare altri tipi di esercizio, non per sostituirli.

Hai mai praticato il pilates?

VALENTINA GUGLIELMINI 

Chinesiologa e Personal trainer; Master in riabilitazione funzionale dello sport; Istruttore postulare e di MK pilates.

A presto con i nuovi video di “Eccellenza per il Ben-Essere”.

Articolo precedente
Donna attiva, alcuni consigli da abbinare ad una buona alimentazione
Articolo successivo
Qualità del movimento nel Pilates: avere consapevolezza del proprio corpo
, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

leggi anche…

Menu

Questo sito utilizza i COOKIE.

Confermando l'accettazione dai il consenso all'utilizzo dei cookie in conformità con le nuove disposizioni del Regolamento UE 2016/679 (GDPR), il D.Lgs. n. 196/2003, il D.Lgs 101/2018, nonché qualsiasi altra normativa sulla protezione dei dati personali applicabile in Italia, ivi compresi i provvedimenti del Garante).

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra PRIVACY POLICY

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito Web è obbligatoriamente necessario l'utilizzo dei seguenti cookie tecnici
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi